A Brescia la rassegna sul lavoro

Il circolo Arci Colori e Sapori e la Cgil di Brescia presentano il ciclo di incontri "Lavoro: quello che era e quello che avvele…

Un mare di...No Ombrina

Partono da Torino di Sangro i 4 incontri organizzati dall’Arci Abruzzo per informare e sensibilizzare contro la petrolizzazione …

La tua firma x 3 buone cause Codice Fiscale 97054400581

Fatti un campo! Anche quest’anno, dalla Lombardia alla Sicilia, i campi e i laboratori antimafia

Giunti alla nona edizione, i campi – promossi dall’Arci con Cgil, Spi Cgil, Flai Cgil – saranno organizzati in Lombardia, Veneto, Liguria, Toscana, Marche, Puglia, Campania, Calabria e Sicilia. Iscrizioni dal 1° aprile su www.campidellalegalita.it

#LiberiDiVolare. Campagna tesseramento Arci 2015

All'interno le foto dei testimonial

Con il pareggio ci perdi. E' ora di cambiare le cose

Prosegue la campagna 'Con il pareggio ci perdi' a sostegno della proposta di legge di iniziativa popolare di revisione costituzionale per cancellare l’introduzione del principio di pareggio di bilancio nella nostra Costituzione, attraverso la modifica di alcuni articoli fra cui l’art.81. Info all'interno

Un'altra Difesa è possibile, ultimo mese di raccolta firme

Si conclude a maggio la Campagna "Un'altra Difesa è possibile", promossa da sei reti nazionali che raggruppano oltre 200 associazioni della società civile italiana, che chiede una difesa non armata e nonviolenta. Info all'interno

Svolta storica in Irlanda per i diritti. L'Italia sempre più lontana
 

131521020-d704db70-8f1f-45a9-a163-9f864e658b20.jpg

In Irlanda una valanga di Sì ha risposto positivamente al quesito referendario che chiedeva se inserire nella Costituzione la clausola “Il matrimonio può essere contratto per legge da due persone, senza distinzione di sesso”.  Il risultato è tanto più importante proprio perché l’Irlanda è l’unico caso in cui si è raggiunto un simile successo tramite una consultazione popolare diretta. Il popolo ha potuto scegliere in prima persona la propria libertà, i propri diritti, la propria felicità. Un caso che farà storia. Leggi all'interno il comunicato stampa dell'Arci
Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Il concorso per l'ideazione della campagna di comunicazione del tesseramento Arci per il 2016
 

tessera_liberi_di_volare___vincitore.jpgLa presidenza nazionale dell’Arci indice un concorso “aperto” per la realizzazione di una campagna di comunicazione sul tesseramento dell’Arci per l’anno 2016. La consultazione si concluderà il 10 giugno 2015 con la consegna degli elaborati entro le ore 12.00. La consultazione coinvolgerà: comitati territoriali, professionisti, agenzie e studi di comunicazione residenti sul territorio nazionale, studenti dei corsi di studio di design e comunicazione visiva. All'interno il bando di concorso e il link per scaricare tutti i materiali utili.
Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.pngLa REMDH denuncia le violazioni dei diritti ad associarsi e a manifestare

Egitto_04_941-705_resize.jpgI giorni 16 e 17 maggio si è riunito a Istanbul il gruppo di lavoro ‘diritto di associazione e di manifestazione’ (FOAA) della Rete Euro-Mediterranea per i Diritti Umani (REMDH) di cui Arci fa parte da tempo. Una prima ricognizione della situazione nei paesi rappresentati nel gruppo ha reso evidente la gravità della situazione in Egitto in cui, dopo il colpo di stato del generale Al Sisi del 3 luglio 2013, si susseguono arresti indiscriminati degli attivisti e uccisioni di manifestanti da parte delle forze di polizia. Durante i lavori è peraltro arrivata la notizia della condanna a morte del presidente deposto Morsi da parte di un tribunale egiziano che ha provocato ulteriore preoccupazione per l’evolversi della già gravissima situazione nel Paese. Leggi l'articolo di Gianluca Mengozzi, presidente Arci Toscana

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

'Lei disse sì' nei circoli e nelle case del popolo grazie ad Arci, Ucca e I wonder pictures
 

Schermata-2013-11-14-a-09.27.08.pngLei disse sì è più di un film documentario, è un progetto cross mediale: nasce come un video-blog, che racconta i mesi che precedono il matrimonio di Ingrid e Lorenza, ma è anche una pagina facebook che conta a oggi più di 6500 follower e che anche dopo il matrimonio continua a essere uno spazio di incontro e confronto con una community sempre più numerosa. Nella primavera del 2013 le autrici hanno avviato una campagna in crowdfunding per la realizzazione del documentario, secondo step del progetto cross-mediale.Info all'internoSchermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Carovana antimafie riprende il viaggio

 

carovana.pngCi sono viaggi che sembrano non finire mai. La frase in sintesi, seppure abusata anche dal sottoscritto, è di Saramago e sembra appropriata a questa Carovana antimafie che si fa staffetta da sola. L’edizione del 2014 si chiuderà ufficialmente a fine giugno a Bruxelles, con la conclusione del progetto Cartt, intrecciatosi, in tutti questi mesi, con le tappe europee di Carovana.Un seme che sembra essere stato fertile se gli stessi partner del progetto hanno manifestato la volontà di ritrovarsi, insieme, nel 2015. 

Leggi l'articolo di Alessandro Cobianchi, coordinatore nazionale Carovana antimafie


Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Circomondo: il circo sociale per recuperare i 'bambini di strada'


Circomondo_2012_-_foto_gruppo.JPGFar conoscere e valorizzare il circo sociale come metodo pedagogico ed educativo capace di favorire, attraverso le arti circensi, la tutela, il recupero e il reinserimento sociale di adolescenti e bambini che vivono in realtà di forte disagio economico e che sono ad alto rischio di emarginazione e sfruttamento nei Paesi del Sud del mondo, ma anche in Italia. Con questo obiettivo nel 2012 Carretera Central - associazione di volontariato e cooperazione internazionale affiliata all’Arci di Siena - ha organizzato nella città del Palio la prima edizione di Circomondo, Festival internazionale di circo sociale che ha visto protagonisti ragazzi in arrivo da progetti di circo sociale a Napoli, in Brasile, Palestina e Argentina. Info e bando di concorso per le scuole all'interno
 Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Terre di Musica. Viaggio tra i terreni confiscati alle mafie

TERRE_DI_MUSICA_-_prima_rid.jpgUn viaggio a tappe da Corleone a Trapani, dalla Piana di Gioia Tauro ad Isola Capo Rizzuto, da Mesagne a Cerignola, da Casal di Principe a Castel Volturno, fino a Roma, Bologna, Torino e Milano, per documentare l’esperienza dei beni confiscati alle organizzazioni criminali, raccontare le storie delle tante persone, spesso giovani, che vi lavorano tra mille difficoltà, intimidazioni e vandalismi, e far comprendere che i beni confiscati non rappresentano solo un valore simbolico ma una vera e propria risorsa, un modello di sviluppo economico e sociale alternativo. Da questo viaggio sono nati Terre di Musica. Viaggio tra i beni confiscati alla mafia, progetto musicale e culturale di GirodiValzer, ideato da Salvatore De Siena, leader di Il Parto delle Nuvole Pesanti e realizzato in collaborazione con Libera e Arci. Info all'internoSchermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

appuntamenti

image image image image image image image image image image image
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss