A Milano la 17esima edizione della Bjcem

La 17esima edizione della Biennale dal titolo No food's land si svolgerà a Milano dal 22 al 24 ottobre, quando si incontreranno …

Con la Palestina nel cuore, viaggio di conoscenza

Arci e Fiom Milano organizzano il viaggio di conoscenza "Con la Palestina nel cuore" dal 5 al 12 febbraio 2015. Info all'interno

'Col pareggio ci perdi', dal 30 gennaio al 7 febbraio una settimana nazionale di raccolta firme

E' partita ufficialmente la campagna 'Con il pareggio ci perdi' a sostegno della proposta di legge di iniziativa popolare di revisione costituzionale per cancellare l’introduzione del principio di pareggio di bilancio nella nostra Costituzione, attraverso la modifica di alcuni articoli fra cui l’art.81. Dal 30 gennaio al 7 febbraio si raccoglieranno le firme con decine di banchetti organizzati in tutte le città italiane. Info all'interno

Un'altra Difesa è possibile. Gandhi testimone della Campagna

La Campagna 'Un’altra Difesa è possibile' lancia una nuova iniziativa: in occasione del 30 gennaio - anniversario della morte di Gandhi - chiede a tutti i comitati locali di attivarsi per dare un nuovo impulso con iniziative, tavoli di raccolta firme e diffusione comunicati stampa. La Campagna, attiva da due mesi, si concluderà a fine maggio 2015 con la raccolta delle 50mila firme necessarie alla presentazione alla Camera dei Deputati del progetto di Legge di iniziativa popolare ‘Istituzione e modalità di finanziamento del Dipartimento della Difesa civile, non armata e nonviolenta’. Info all'interno

L'Arci aderisce alla campagna #IoStoConErri

erri.jpg

L’Arci aderisce alla campagna #IoStoConErri, convinta che il processo che si apre a Torino contro Erri De Luca, accusato addirittura di “istigazione a delinquere” per le sue dichiarazioni sulla resistenza al proseguimento dei lavori per la linea Tav Torino Lione, dimostri amaramente che il diritto e la libertà di espressione del proprio pensiero non è solamente una questione fra noi e certo fondamentalismo fanatico di ispirazione islamica, ma si pone anche all’interno dei nostri confini. Stabilire un meccanico rapporto tra opinioni espresse e atti considerati illegali riporta alla memoria i teoremi giudiziari che generarono l’ondata di arresti del 7 aprile del 1979. Leggi all'interno il testo completo del comunicato stampa dell'Arci.

 Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Libertà per Raif Badawi. A Roma il 29 gennaio mobilitazione di fronte all'Ambasciata saudita

badawi.jpg

Il 29 gennaio gli attivisti di Amnesty International si presenteranno per il terzo giovedì consecutivo di fronte all’Ambasciata dell’Arabia Saudita a Roma (via G. B. Pergolesi, ore 11) per chiedere la scarcerazione di Raif Badawi, il blogger condannato a 10 anni di carcere e a 1000 frustate per aver “offeso l’Islam” attraverso i contenuti del suo forum online, “Liberali dell’Arabia Saudita”. All’inizio dell’anno le autorità saudite hanno stabilito che le frustate sarebbero state somministrate in pubblico a Gedda, 50 alla settimana per 20 settimane, ogni venerdì al termine della preghiera. All’iniziativa di Roma hanno aderito Articolo 21, la Federazione nazionale della stampa italiana, Un ponte per…, la rivista Confronti, Medici contro la tortura, Rete per la pace e l’ex parlamentare europea Luisa Morgantini. Testo completo all'interno

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Expo 2015 non sarà solo una fiera internazionale, sarà anche società 
milano-expo.jpg

La scelta di gran parte del Terzo Settore italiano di candidarsi a gestire il primo Padiglione della Società Civile nella storia delle Esposizioni Universali rimane l’unico modo per portare la voce di chi la forza da solo non l’avrebbe mai avuta. Così come la scelta di stare nella coalizione di organizzazioni che promuoveranno l’Expo dei Popoli a giugno, una grande tavola planetaria dove si incontreranno le grandi reti contadine della Terra con i movimenti altermondialisti, associazioni e sindacati per portare la voce dal basso sui grandi temi, a partire dalla sovranità alimentare, con uno straordinario impegno dei nostri dirigenti dei territori e di Arcs. Expo non sarà solo una grande kermesse, una fiera internazionale, sarà anche società. Leggi l'articolo di Emanuele Patti, coordinatore Expo 2015

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

La società civile italiana riconosce lo stato di Palestina. Ora tocca al nostro Parlamento ed al Governo

palestina.jpg

Decine e decine di organizzazioni della società civile hanno deliberato formalmente attraverso i loro gruppi dirigenti e le assemblee dei soci di riconoscere lo stato di Palestina, come condizione indispensabile e quale contributo alla causa della pace e della giustizia in quella regione. Rete della Pace, Rete italiana disarmo e Sbilanciamoci! chiedono che il Parlamento e il Governo italiano riconoscano lo Stato di Palestina, così come hanno già fatto 134 paesi nel mondo ed in Europa ultimamente il governo svedese, la camera dei Comuni Inglese ed i parlamenti di Francia e Spagna. Leggi all'interno il comunicato stampa

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

L'appello di Antigone: urgente la nomina del Garante dei detenuti

cella.jpgSarà indirizzata al nuovo Capo dello Stato la petizione, lanciata dall’associazione Antigone negli ultimi giorni del 2014, per chiedere la nomina del Garante Nazionale dei Detenuti. Di seguito il testo dell’appello, firmato tra gli altri anche dalla presidente nazionale Arci Francesca Chiavacci. «Caro Presidente, dalle persone detenute, dalle loro famiglie e da tutti coloro che si occupano o si interessano del carcere, il mandato presidenziale del suo predecessore, Giorgio Napolitano, sarà ricordato per la costante attenzione alle condizioni di privazione della libertà. Testo completo dell'appello all'internoSchermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

'Il deserto intorno', il nuovo progetto fotografico di Giulio Di Meo

 copertina_G.di_meo.jpgArci e Arcs hanno deciso di sostenere Il deserto intorno. L’esilio dimenticato del popolo Saharawi, il nuovo progetto fotografico di Giulio Di Meo. Il libro, che sarà pubblicato ad aprile, documenta la vita e la quotidianità di un popolo che conduce la propria battaglia politica nonostante il silenzio, spesso assordante, della comunità internazionale, silenzio che genera un ‘deserto intorno’ alla propria esistenza e aggrava le condizioni di un esilio ormai dimenticato. In pochi conoscono questa causa, anche se in quarant’anni di resistenza dei Saharawi, migliaia sono state le foto scattate, le storie raccontate, gli articoli scritti e i libri pubblicati. Così come migliaia sono stati i sogni spezzati, i diritti calpestati, le promesse non mantenute. Leggi qui l'articolo

 Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Riforme. Era (ed è) una questione democratica. L'appello dell'Anpi a parlamentari, partiti, cittadini

anpi.png
Il 29 aprile 2014 l’Anpi nazionale promosse una manifestazione al teatro Eliseo di Roma col titolo “Una questione democratica”, riferendosi al progetto di riforma del Senato ed alla legge elettorale da poco approvata dalla Camera. Da allora, molta acqua è passata sotto i ponti; ma adesso che si vorrebbe arrivare ad un ipotetico “ultimo atto” è necessario ribadire con forza che se passeranno i provvedimenti in questione (pur non in via definitiva) si realizzerà un vero e proprio strappo nel nostro sistema democratico. All'interno il testo completo dell'appello.Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Arci Lombardia sugli attacchi a Vanessa e Greta

UpkPfA5XLjiFm4ua5p7zdaQOuuJasgQWjcK8v9djVE--greta_e_vanessa.jpgContinuano, in maniera sempre più preoccupante e pesante, gli attacchi contro Greta Ramelli e Vanessa Marzullo, le due giovani cooperanti liberate, dopo un lungo sequestro in Siria, nei giorni scorsi. Dopo i tweet volgari di figure come l’on. Gasparri, che hanno il ruolo importante di rappresentare i cittadini , e i commenti gravi di altri dirigenti di Forza Nuova  continuano le azioni dileggianti di questa forza di estrema destra. Leggi all'interno il testo completo del comunicato di Arci LombardiaSchermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Arci Scuotivento lancia #arianuovaincittà

10410332_611656115634357_7393222820360339801_n.jpg
Sarà il primo circolo Arci della città di Monza, che, nonostante per numero di abitanti sia la terza città della Lombardia, non ha ancora uno spazio aggregativo simile. La struttura c’è, il progetto pure, ed è molto ambizioso, perché vedrà sorgere all’interno del capannone un palco con attrezzatura audio, luci e regia, una zona bar e ristoro. Per raggiungere questo obiettivo servono 60mila euro: in parte ottenuti grazie ai prestiti di alcuni soci, in parte tramite vari canali (ad esempio il bando Spazi Giovanili di Nuova Generazione del Comune di Monza), in parte grazie alla raccolta fondi #arianuovaincittà, attraverso la piattaforma di crowdfunding Produzioni dal basso. Info all'interno Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

#nodiffamazione. Un appello contro la nuova legge sulla diffamazione
nodiffamazionelogo.jpg
Nell’aprile 2013 lanciai una raccolta di firme a sostegno della trasmissione Report dopo la querela ricevuta dall’Eni, con una richiesta di risarcimento di 25 milioni di euro. In pochi giorni aderirono oltre 130mila cittadini preoccupati per la sorte della più importante trasmissione d’inchiesta televisiva. 25 milioni di euro per un programma tv avevano il chiaro sapore di un’intimidazione per scoraggiare le inchieste e disincentivare lo spirito critico che dovrebbe ispirare l’attività di un cronista. Il termine tecnico è ‘querele temerarie’, un’azione di sbarramento compiuta nei confronti di un giornalista per dissuaderlo dal proseguire il suo filone di inchiesta. Leggi l'articolo di Stefano Corradino, direttore Articolo 21, e il testo dell'appello #nodiffamazione, firmato anche dalla presidente dell'Arci Francesca Chiavacci

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Un appello per sostenere la libera scelta del popolo greco alle elezioni

elezioni-grecia-tsipras.jpg
La Grecia ha fatto in questi anni da cavia di laboratorio per la cancellazione dello stato sociale e dei diritti democratici in Europa. I pacchetti di ‘salvataggio’ dei memorandum hanno salvato solo le banche e hanno distrutto le persone, hanno impoverito la gente e hanno creato la disoccupazione di massa. Le conseguenze delle politiche della Troika smentiscono tutti gli argomenti usati per imporre l’austerità in Europa. Il paese è ridotto allo stremo, il popolo ai limiti della sopravvivenza è in piena emergenza umanitaria e intanto il debito invece di diminuire è alle stelle. Testo completo all'interno

 
Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Il calendario Arci per il 2015  

copertina_calendario_arci_2015_ritaglio.jpg
L’Arci ha realizzato un calendario per il 2015, che sarà dedicato a Lampedusa vista attraverso il festival Sabir, di cui siamo stati ideatori e protagonisti. Il calendario è un oggetto che ci accompagna tutto l’anno, caratterizza le nostre abitazioni e i nostri spazi di lavoro. Per informazioni sui costi e le spedizioni, inviare un’email a merchandising@arci.it altre info all'interno

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.pngIl salto con l'asta del manifesto
i_soli_di_sinistra_ritagliato.jpgEntro la fine dell'anno i liquidatori della vecchia cooperativa del manifesto metteranno all'asta la testata. E questa esperienza, con le sue debolezze, i suoi limiti, i suoi inciampi, questa perigliosa navigazione arriverà al suo ultimo, decisivo giro di boa. La crisi divide, isola, spinge ciascuno ad affrontare le difficoltà della vita individualmente. Per riuscire è importante trovare una risorsa, un valore che la sinistra sembra aver smarrito: la solidarietà. Che in questo caso significa capacità di donare anche poco, facendolo però in tanti, tantissimi. Leggi l'articolo di Norma Rangeri all'interno e partecipa alla campagna su http://miriprendoilmanifesto.it 

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Concorso per la grafica della tessera Arci 2015: tutti i partecipanti
tessera_liberi_di_volare___vincitore.jpg

Oltre 40 i progetti recapitati, quasi tutti di ottima qualità e fattura, a testimonianza di come il sostrato creativo su cui insiste la nostra associazione sia particolarmente ricco. Partecipanti da tutta Italia ma anche dall'Olanda hanno dato la propria interpretazione dell'oggetto 'simbolo' di appartenenza per la nostra associazione. All'interno sono raccolti tutti i lavori partecipanti al concorso per la grafica della tessera Arci 2015
Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

appuntamenti

image image image image image image image image image image image
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss