A Bologna Social Factory: spazio alle arti e alle culture


Arte, cultura e socialità per sperimentare un nuovo modo di abitare e condividere gli spazi: nasce così la Social Factory, spazio polifunzionale situato nel cuore del quartiere Navile, all’interno dell’ex residence Galaxy (in via Mario Fantin 15), struttura gestita dall’ASP Città di Bologna in collaborazione con l’Associazione Piazza Grande per l’accoglienza di persone e famiglie in emergenza abitativa.

 

Il concorso fotografico ‘Arrivi e (ri)vivi’

Arci Ancona organizza il concorso fotografico Arrivi e (ri)vivi. Il concorso è stato realizzato con la collaborazione attiva dei…

Il Festival Sabir a Pozzallo, dal 12 al 15 maggio

Torna il Festival Sabir e con la sua seconda edizione si sposta a Pozzallo, luogo di approdo e ponte culturale nel bacino mediterraneo.

All'interno tutte le informazioni, il programma del Festival e l'appello che indice la manifestazione "No ai muri, Sì all'accoglienza" che si terrà, sempre a Pozzallo, domenica 15 maggio.

‘Non Possiamo stare fermi’. Il tuo 5x1000 all'Arci

Dai il tuo 5x1000 all'Arci! Scegli la tua piazza! Una scelta consapevole, una scelta per agire insieme il cambiamento occupando una delle tante piazze dell’impegno sociale.

E sul sito www.5x1000arci.it informati sulle tante esperienze territoriali che sosterrai scegliendo di dare all'Arci il tuo 5x1000.

Dal 1 aprile è possibile iscriversi ai campi e ai laboratori antimafia

ARCI-5X1000.gif

NO ROGO. Il 10 maggio l'Arci promuove la lettura

LOGO_NO_ROGO__n.jpgIl 10 maggio 1933, nell’Opernplatz a Berlino, i nazisti fanno un grande rogo dei libri non graditi alla loro folle ideologia. Un atto simbolico di annientamento di culture quale premessa a ciò che da lì a poco sarebbe stato: l’annientamento e la sottomissione di altri popoli per la conquista del mondo.

In occasione del prossimo 10 maggio, l'Arci promuoverà iniziative per la promozione della lettura in tutta Italia. In particolare, di fronte al Parlamento, una delegazione dell’Arci si ritroverà per leggere una lettera aperta al Ministro Franceschini.

Per saperne di più leggi all'interno il comunicato stampa. l'articolo di Federico Amico, coordinatore nazionale Arci Diritti e buone pratiche culturali e l'elenco delle iniziative in programma

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

 

Il 7 maggio a Roma tutti in piazza per fermare il TTIP
 

Ttip_berlino_2.jpgIl 7 Maggio tutti a Roma: da Piazza Esedra a Piazza del Popolo sfileranno associazioni, sindacati e tutte le persone che vogliono fermare il TTIP. Contro le liberalizzazioni selvagge di servizi essenziali, sicurezza alimentare e sociale, l’abbattimento delle regole di protezione ambientale contenute nel Trattato commerciale tra Stati Uniti ed Europa, che entro luglio di quest’anno potrebbe essere concordato tra la Commissione Europea e il Congresso degli Stati Uniti.

Leggi all'interno l'articolo di Alberto Zoratti, campagna Stop TTIP Italia

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Il documento Arci-Anpi sui referendum istituzionali

costituzione.jpgL'impegno di Arci e Anpi nella campagna referendaria per ottenere un NO alla Riforma del Senato voluta dal governo e per ottenre due SI agli emendamenti proposti alla Legge Elettorale. Leggi il documento.

All'interno anche l'articolo della presidente nazionale dell'Arci Francesca Chiavacci, il documento di adesione dell'Arci al Comitato per il Referendum Costituzionale e l'articolo del presidente del Comitato Massimo Villone

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

 

La risposta della Presidente nazionale Arci al commento del Segretario generale e del Presidente FNSI

bandiera_arci_cielo.jpegIn relazione alla vicenda del licenziamento di Federica Masera, precedentemente responsabile dell’Ufficio stampa dell’Arci di Torino,  vorrei innanzitutto esprimere il mio rammarico per il fatto che  l’Arci di Torino debba purtroppo privarsi della grande professionalità e competenza  della giornalista Masera. 

Prendiamo atto che non si tratta di una esternalizzazione  ma di una sofferta rinuncia ad una professionalità di grande valore.  

Sappiamo che il mondo Arci vive una fase di profonda trasformazione anche nei Comitati delle principali città per sostenere un tessuto circolistico in profonda crisi e da riqualificare.

Siamo disponibili, anzi mi farò promotrice nel più breve tempo possibile di una verifica con il gruppo dirigente del Comitato per approfondire insieme le condizioni di un positivo percorso di conciliazione.

Siamo certi che non verranno meno le occasioni di collaborazione per comuni battaglie con la FNSI.

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

 

Verso l'assemblea di Banca Etica

banca_etica.gif

Banca popolare Etica è la prima e tutt’ora unica  banca italiana interamente dedita alla finanza etica.

Il prossimo 21 maggio i soci e le socie di Banca Etica sono chiamati a eleggere il nuovo Consiglio di Amministrazione che guiderà la banca per i prossimi 3 anni, votando una delle due liste che si sono proposte e uno dei candidati consiglieri tra gli otto candidati individuali.

All'interno l’intervista a Ugo Biggeri, presidente di Banca Etica dal 2010 e candidato a un nuovo mandato.

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

 

Firma l'appello #OpenBrenner

petition.jpgL'Austria ha già iniziato i lavori per costruire il muro sul Brennero che bloccherà migranti e rifugiati provenienti dall'Italia.

La barriera al confine non consentirà corridoi umanitari per chi vuole raggiungere la Germania e potrebbe causare il moltiplicarsi di campi profughi improvvisati al confine italiano.

Ed è forte il rischio di crisi umanitaria.

Per chiedere al cancelliere austriaco Werner Faymann di interrompere subito la realizzazione del muro sul Brennero l'Arci assieme ad altre associazioni hanno lanciato l'appello #OpenBrenner.

Chi volesse sottoscriverlo, leggerlo e aiutare a diffonderlo può trovare all'interno il link all'appello

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

 

No all'odio, No all'intolleranza sul web

post_quadrato1.pngL'Arci, insieme a Cittalia, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale, ha lanciato la campagna di comunicazione del progetto Prism (Prevenire, Modificare e Inibire i discorsi d’odio sui nuovi Media), con un partenariato internazionale di cinque paesi europei (Italia, Francia, Romania, Spagna, Inghilterra) e finanziato dall’Unione Europea.

I promotori della campagna hanno prodotto uno spot video per sensibilizzare sul tema dell’uso consapevole del web e il volume ‘Discorsi d’odio e social media: criticità, strategie e pratiche di intervento’.

Guarda all'interno il video di animazione della campagna e scarica il volume Discorsi d’odio e social media: criticità, strategie e pratiche di intervento.

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

 

Al via la seconda fase di (im)PATTO SOCIALE

impatto_sociale.pngCon una risoluzione presentata ai Parlamentari per porre fine alle politiche di austerità e chiedere di escludere la spesa sociale dal Patto di Stabilità in vista della discussione del Def (Documento di Economia e Finanza), prende il via la seconda fase della campagna imPATTO SOCIALE –  promossa da Libera, Gruppo Abele, Sbilanciamoci!, Arci, Rete della Conoscenza e dalle centinaia di realtà sociali che fanno parte della rete Miseria Ladra.

All'interno il comunicato stampa, il Testo di risoluzione, le informazioni sulla campagna e su come aderire e gli ultimi dati sulla povertà in Italia

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png


image image image image image image image image image image image
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss