Inizia il #GiugnoDellaCittadinanza

08/06/2017

 

 

khjEfFSkzYCCzqZ-800x450-noPad.jpg


a cura di Movimento #ItalianiSenzaCittadinanza

 

I senatori e le senatrici sono oggi chiamati ad una scelta importante e responsabile che riguarda l’Italia tutta: la ripresa, dal 15 giugno, del percorso della Riforma della legge sulla cittadinanza italiana, discussione e voto. I parlamentari hanno il dovere di rendere definitivo un testo che riconosca finalmente come propri figli tutti i bambini e bambine che crescono nel Belpaese, nella scuola italiana dell’obbligo.

Come Italiani e Italiane senza cittadinanza, diretti interessati dalla Riforma, vogliamo che i rappresentanti che siedono in Senato e decidono sulle nostre vite dimostrino concretamente di essere coerenti con quanto hanno dichiarato e votino a favore dello ius soli temperato e ius scholae contenuti nel testo n. 2092.

Si tratta di una scelta di civiltà perché se i bambini e le bambine non hanno gli stessi diritti, nella nostra democrazia, allora il nostro sistema è minato alla base.

Abbiamo raccontato storie e ragioni a favore del voto durante i nostri flash mob #fantasmiperlegge, ricoperti da lenzuoli bianchi, nella piazza del Pantheon di Roma e davanti alle prefetture di Palermo, Napoli, Reggio Emilia, Bologna e Padova il 13 ottobre 2016. Nei mesi trascorsi da allora abbiamo raccolto nuove Cartoline cittadine, le nostre foto-ricordo della scuola italiana, a loro indirizzate, i cui primi esemplari erano stati pubblicati sulla prima pagina del quotidiano La Repubblica il 12 ottobre 2016; con la Campagna #ItalianiSenzaVoto avevamo denunciato l’ingiustizia di non poter partecipare al referendum del 4 dicembre,  nel Paese in cui ci hanno insegnato il valore della democrazia, e a febbraio 2017 siamo tornati ancora nella piazza del Pantheon stavolta con i promotori della Campagna L’Italia sono anch’io, con il Carnevale della cittadinanza del 28 febbraio che si è concluso con una nostra manifestazione spontanea, insieme agli alunni di alcune scuole, fino alle porte del Senato.

Vista l’importanza della riforma abbiamo denominato questo mese il #GiugnoDellaCittadinanza, che abbiamo inaugurato il 2 giugno aprendo la Carovana della festa della Repubblica multietnica per le vie di Torino, partecipando alla festa di fine anno della scuola elementare Carlo Pisacane del quartiere romano Tor Pignattara, perché la Riforma riguarda soprattutto 815mila alunni e alunne senza passaporto italiano, e intervenendo dal palco del REmilia Pride, a Reggio Emilia. La mobilitazione continuerà con la presentazione di un flash mob dall’alto valore simbolico che realizzeremo nella seconda metà di giugno e che lanceremo insieme ad organizzazioni nazionali come Arci e Acli in una conferenza stampa che si terrà il 15 giugno dalle ore 14 alle ore 15. Quel giorno così importante porteremo insieme dentro al Senato le nostre ragioni per il #VotoCittadinanzaSubito e la settimana successiva le porteremo in piazza. Ci auguriamo che anche i senatori e le senatrici siano pronti al grande passo. Affermare i pieni diritti dei bambini dipende soprattutto da loro.

 

ArciReport, 8 giugno 2017



Tags :

Lascia un Commento



(Il tuo indirizzo email non sarà visualizzato pubblicamente.)



image image image image image image image image image image image
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss