Al Festival di ‘Internazionale’ il lancio pubblico della campagna di tesseramento 2017/2018

28/09/2017

 

 

di Federico Amico, coordinatore nazionale Arci Commissione Diritti e buone pratiche culturali, educazione popolare

 

Tessera_2018.jpgFin dalla prima edizione l’Arci contribuisce a organizzare l’importante festival promosso dalla rivista Internazionale.

Negli ultimi tre anni abbiamo concentrato i nostri sforzi nel sostenere il premio Anna Politkovskaja, la giornalista russa conosciuta per il suo impegno sul fronte dei diritti umani, per i suoi reportage dalla Cecenia e per la sua opposizione al Presidente Putin.

Quest’anno il premio verrà conferito al giornalista e saggista turco Can Dϋndar che due anni fa, quando dirigeva il quotidiano indipendente Cumhuriyet, fu incarcerato insieme al collega Erdem Gul con l’accusa di spionaggio per aver raccontato che i servizi segreti turchi avevano fornito armi agli estremisti islamici in Siria. Tornato a piede libero, vive ora in esilio in Germania.

Ma ovviamente c’è di più.

Dato il periodo, ci è sembrata un’ottima occasione per dare il via alla campagna tesseramento 2017/2018. E farlo all’interno di un circolo, il Bolognesi, assieme ai testimonial che hanno rappresentato l’Arci per la raccolta del 5x1000.

Il 29 e 30 settembre, dalle 19.30 alle 21.30, al circolo Bolognesi, in Piazzetta S. Nicolò 6, lanceremo quindi la nuova campagna di tesseramento, presentandone grafica e materiali tra storie, racconti e aperitivi. 

In queste due serate giornalisti di Internazionale intervisteranno la presidente nazionale Francesca Chiavacci (il 30) e i protagonisti di alcune esperienze associative che presenteranno le loro attività, dando vita a Arci: 6 uno di noi. L’Arci e i suoi circoli si raccontano: cultura, diritti, partecipazione, legalità democratica. Fare associazione al Festival di Internazionale: parole, immagini, video.

In particolare, nella serata del 29, verranno presentate le esperienze dei circoli Bolognesi di Ferrara, L’isola che c’è di Torino, Sparwasser di Roma e del Ciclofficina di Livorno.

Nella serata del 30 verrà intervistata la presidente nazionale e verranno presentate le esperienze del circolo La Fattoria di Bologna e Oltre Confine di Ferrara. La coordinatrice nazionale della Rete della conoscenza, Martina Carpani, racconterà del protocollo d’intesa siglato con Arci in cui si prevede la sperimentazione di un lavoro comune tra le realtà territoriali delle due organizzazioni.

Inoltre, sempre al circolo Arci Bolognesi, durante le giornate del Festival, verranno raccolte le firme per la campagna Ero straniero, promossa da decine di associazioni per la presentazione di una legge di iniziativa popolare che ha come obiettivo quello di modificare le attuali normative sull’immigrazione, in particolare attraverso il superamento della legge Bossi-Fini.

 

ArciReport, 28 settembre 2017



Tags :

Lascia un Commento



(Il tuo indirizzo email non sarà visualizzato pubblicamente.)



image image image image image image image image image image image
rss
rss
rss
rss
rss
rss