Image and video hosting by TinyPic

Il Forum nazionale, quelli regionali e territoriali devono fare sistema

09/02/2017

 

 

di Federico Amico, coordinatore della Commissione Diritti e buone pratiche culturali, educazione popolare

 

Community-Image.jpgLa discussione che si è sviluppata in vista dell’Assemblea nazionale del Forum del Terzo Settore ha anche toccato uno dei punti nevralgici che possono rendere l’azione delle organizzazioni di terzo settore maggiormente efficace sotto il profilo politico e organizzativo. La qualità della democrazia di un Paese è legata alla capacità delle sue leggi ed istituzioni di cogliere e valorizzare aspettative ed istanze della società e dei cittadini per lo sviluppo, il benessere, il rafforzamento del patto costituzionale. In una logica di sussidiarietà, le istituzioni operano insieme alle organizzazioni sociali, praticando una dimensione orizzontale della funzione pubblica. Il terzo settore da sempre ed il Forum del Terzo Settore che ha svolto in questi anni l’importante compito di rappresentanza delle grandi reti italiane dell’associazionismo, del volontariato e della cooperazione sociale, sono una risorsa di partecipazione ineguagliabile. Un terzo settore italiano che esprime fortemente la sua vocazione partecipativa, un patrimonio di cittadinanza attiva capace di mobilitazione e insieme realizzazione di pratiche, azioni e servizi che traggono la propria peculiarità dal coinvolgimento di persone, comunità, collettività. Ma per poter fare un ulteriore salto di qualità e conciliare al meglio teoria e prassi va affrontato con serietà il nodo dei Forum regionali. Non può esserci infatti una reale dimensione nazionale di azione ed interlocuzione politica se la capacità di essere protagonisti delle dinamiche regionali e territoriali è scarsa. Dare voce e strumenti ai Forum regionali è una priorità se si vuole avere piena rappresentanza ed interlocuzione con soggetti istituzionali e parti sociali che sono articolate sul territorio nazionale, se si vuole essere soggetto di co-programmazione, co-progettazione e sviluppare relazionalità nell’ambito delle politiche pubbliche. È necessario quindi praticare una relazione efficace tra la dimensione nazionale, regionale e territoriale. Le politiche e gli interventi di origine nazionale perché si traducano in efficacia devono affidarsi alle capacità di implementazione e applicazione a livello regionale e territoriale, anche alla luce delle trasformazioni istituzionali che vedono la ridotta capacità di intervento degli enti provinciali e quindi aumentano il rischio di frazionamento di politiche e provvedimenti per l’intero terzo settore.

Il Forum nazionale, i forum regionali e territoriali non possono quindi che cogliere la sfida e viversi come un sistema. La complessità dei temi e delle urgenze di questa fase indicano che la reciprocità nel sistema deve essere implementata. È necessario affiancare al processo ‘alto-basso’ quello ‘basso-alto’. Le elaborazioni politiche, normative e strategiche non possono fare a meno del contributo elaborativo che viene dalle concrete esperienze delle comunità locali, e solo la capacità di sintesi con quella dimensione è in grado di promuovere nuovi assetti e nuovi orizzonti.

Spesso la sperimentazione di soluzioni e prassi elaborata nel contesto delle comunità può essere di forte stimolo innovativo perché si leggano con lenti inedite i processi in corso che possono stabilire un rinnovato scenario comune tra le organizzazioni, quale che sia la loro forma giuridica.

 

ArciReport, 9 febbraio 2017



Tags :

Posted by Maria Perez on
Ciao
Sei un imprenditore, sviluppatore, agricoltore, coltivatore, allevatore, proprietario, broker o un altro con un grande progetto e bisogno di investimenti. Per vedere alto capitale della vostra azienda, la mano è tesa win-win caso per una partnership.
Offro prestito a tutte le persone in grado di ripagare con gli interessi del 3% secondo l'importo richiesto e il periodo di rimborso. Per tutti il vostro prestito e finanziamento, bisogno, vi prego di contattarmi al seguente indirizzo: mariadiosperez@gmail.com
Lascia un Commento



(Il tuo indirizzo email non sarà visualizzato pubblicamente.)


Captcha Code

Clicca sull'immagine per vedere un altro captcha.


image image image image image image image image image image image
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss