L'Arci aderisce a 'Partiamo da 20x20'

Partiamo da 20x20 è la nuova campagna promossa da Antigone: l’obiettivo è che, entro il 2020, il 20% del bilancio dell’Amministr…

Demanio Marittimo.Km-278

Dodici ore di cultura, dalle 18 del 22 luglio alle 6 del mattino successivo, per la sesta edizione di Demanio Marittimo.Km-278. …

Verità per Giulio Regeni

Nonostante siano passati 6 mesi dalla scomparsa del giovane ricercatore italiano, la verità su quanto accaduto è ancora lontana. Per continuare a chiedere "Verità per Giulio Regeni" a Roma lunedì 25 luglio si terrà una mobilitazione, a cui l'Arci ha aderito

Il network Arci su Produzioni dal Basso

Il network dell'Arci su Produzioni dal Basso è lo spazio online dove i circoli e i comitati Arci possono raccogliere fondi per realizzare i propri progetti di promozione culturale e sociale. Scopri all'interno come far parte del network.

#SaharaLibre, campagna di sensibilizzazione per la solidarietà politica al popolo Sahrawi

Obiettivo della campagna: riavviare il processo che porti al referendum di autodeterminazione del popolo Sahrawi facendo una richiesta esplicita al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. FIRMA ANCHE TU con un semplice click! Scopri all'interno come fare.

E se vuoi saperne di più sulla lotta del popolo Sahrawi all'interno puoi anche scaricare la pubblicazione a cura dell'Arci 'SAHARA LIBRE - La questione Sahrawi dalle radici ai giorni nostri'.

La campagna per il 5 e il 2XMILLE all'Arci

Dai all'Arci il tuo 5x1000 e il tuo 2x1000! Scegli la tua piazza! Una scelta consapevole, una scelta per agire insieme il cambiamento occupando una delle tante piazze dell’impegno sociale.

Sul sito www.5x1000arci.it informati sulle tante esperienze territoriali che sosterrai scegliendo di dare all'Arci il tuo 5x1000.

Continuano le iscrizioni ai campi e laboratori antimafia

ARCI-5X1000.gif

Fermiamo la repressione in Turchia, sit in il 26 luglio


sit_in_ritaglio.jpg

La repressione in Turchia va fermata, e necessaria una mobilitazione su scala nazionale ed europea. Per questo abbiamo partecipato al sit-in promosso dalla FNSI contro l'oscuramento dei media e l'arresto dei giornalisti e per questo saremo al presidio promosso dalla Flc-Cgil, da Cisl scuola e Uil scuola per fermare l'attacco al sistema dell'istruzione. L'appuntamento è per martedì 26 luglio, nei pressi dell'ambasciata turca di via Palestro (angolo via S. Martino della Battaglia) alle 17.30. Info e comunicato stampa all'interno

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

 

Dopo 15 anni le ferite di Genova 2001 sono ancora aperte

g8_prima_manifestazione_2001_.jpgIl 19, 20 e 21 luglio 2001 si svolse a Genova il G8, sotto la guida italiana. A protezione dei potenti che lì si riunivano, fu creata una ‘zona rossa’, chiudendo vie e quartieri tra grate di ferro e stravolgendo l’assetto urbanistico della città. Centinaia di migliaia di persone, provenienti da tutto il mondo, decisero di organizzare un contro vertice, con manifestazioni e decine di seminari tematici. Il 20 luglio un ragazzo, Carlo Giuliani, fu ucciso da un colpo d’arma da fuoco partito da una camionetta dei carabinieri durante gli scontri provocati dalla carica della polizia contro la manifestazione dei centri sociali. Leggi all'interno il comunicato stampa completo e l'articolo di Walter Massa presidente Arci Liguia
Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png
 
Siamo contro ogni colpo di Stato: il comunicato delle associazioni turche per i diritti umani

13701211_1065008480215448_1799954552818139038_o.jpgIl 15 luglio 2016 c’è stato un tentativo di colpo di stato in Turchia. Molti civili, soldati e poliziotti hanno perso la vita o sono stati feriti durante gli scontri. Dal momento in cui molti veicoli militari e aerei hanno iniziato ad agire all’interno della città e in particolare in aree e quartieri civili, e gli scontri hanno colpito queste aree, la preoccupazione e la paura si è diffusa fra i cittadini. Purtroppo ci sono state anche reazioni da parte di alcuni cittadini che sono andate oltre le pratiche democratiche e alcuni tentativi di linciaggio. In breve, la Turchia sta vivendo un rapido e profondo caos la cui ampiezza non è prevedibile. All'interno il testo completo e il link alla dichiarazione della Koma Civakên Kurdistan (KCK)  

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

 

Una proposta per dare nuovo impulso al riuso dei beni confiscati

image.jpg23.576 beni immobili confiscati alle mafie, 3.585 aziende. Sono dati imponenti, probabilmente approssimati per difetto, diffusi dall’Agenzia nazionale per i beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, e descrivono la grande rilevanza assunta dal fenomeno che investe tutte le regioni italiane. Fondazione con il Sud ha realizzato due bandi per sostenere progetti di valorizzazione e gestione di beni confiscati. Sulla base di questa esperienza e in collaborazione con il Forum del Terzo settore e con alcune fondazioni di origine bancaria, ha presentato una proposta di profonda revisione della materia. Leggi l'articolo completo di Maurizio Mumolo Arci, Reti di Terzo settore e Fondazioni
Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Parte in Puglia il Reddito di Dignità

puglia-reddito-di-dignita-pubblicato-avviso-per-presentare-domande-e1468321285992.pngIl dibattito politico pugliese dello scorso autunno aveva avuto, tra le sue più accese questioni, quella relativa all’approvazione, in Giunta Regionale, del DDL sul Reddito di Dignità. A quelle che, all’epoca, erano delle linee guida del provvedimento seguirono attestazioni di supporto così come non mancarono aspre critiche. Arci manifestò il proprio apprezzamento per un provvedimento che sposta l’attenzione sui cittadini che versano in condizione di esclusione ma, al contempo, evidenziando alcune perplessità, su tutte il timore che la misura potesse trasformarsi in un bonus sulla formazione ad esclusivo vantaggio delle imprese. Leggi l'articolo di Davide Giove presidente Arci Puglia e Portavoce vicario Forum Terzo Settore Puglia
Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png 
La Ville Ouverte, aperta la call per la selezione di sei artisti under 34

amir_yatziv_21_7_9_Panorama-Jakob-Druck-final-flat.jpgLa Ville Ouverte è un programma di azioni di arte pubblica promosso da Arci nazionale nell’ambito del network della Biennale dei Giovani Artisti d’Europa e del Mediterraneo. Nell’ambito delle attività di preparazione della nuova edizione della Biennale, che si terrà a Tirana e Durazzo (Albania) nel settembre 2017, BJCEM ha lanciato una call per la selezione di sei artisti under 34 provenienti da Belgio, Italia, Slovenia, Tunisia e Libano. Info all'interno

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png 
Il concorso per progetti e idee innovative per lo sviluppo associativo della rete Arci


bandierearci.jpg

Lo sviluppo associativo prevede l’istituzione di un fondo finalizzato alla facilitazione dell’accesso per circoli e associazioni Arci al micro credito così da favorire la promozione e l’avvio di idee e progetti associativi innovativi. Il concorso si rivolge ai 114 Comitati territoriali ARCI affinché selezionino e candidino un intervento progettuale innovativo da realizzare per tramite di un nuovo soggetto associativo o una base associativa già esistente  cui garantire un accesso facilitato al credito. Ciascuna di queste idee dovrà essere presentata alla Direzione nazionale ARCI, entro il 18 settembre. All'interno il regolamento completo, il modulo per la partecipazione e le informazioni sulle condizioni della linea di credito
Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

 

image image image image image image image image image image image
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss