Immagini dal sud del mondo

Riparte la rassegna cinematografica di Aucs onlus e Arci Viterbo, tema di questa edizione è "Transiti"

Appunti di antimafia

Seconda edizione del manuale curato dall'Arci, che questa volta dedica un approfondimento al tema della 'ndrangheta e a coloro c…

Manifestazione nazionale a Roma il 21 ottobre alle 14.30 in Piazza della Repubblica

Contro il razzismo, per la giustizia e l'uguaglianza

Dal 1 ottobre parte il tesseramento 2017/2018

Per il secondo anno parte la nostra campagna di tesseramento e adesione il 1 ottobre

Campi e laboratori antimafia per un'#estateincampo

Proseguono anche per quest'estate i campi e i laboratori antimafia promossi da Arci, Cgil, Spi Cgil, Flai Cgil, Rete degli studenti medi e Unione degli universitari.

Total Tonal. Arci: 60 anni suonati. Il 20 ottobre appuntamento al Monk di Roma

22365577_1538951646221604_6940394928780028013_n.jpg

L’Arci quest’anno compie 60 anni. Nel corso di questi sei decenni la musica è stata fondamentale in ogni fase del suo cammino. Dal liscio, ancora oggi ballato nelle case del popolo e in molti circoli, ai grandi concerti degli anni ’70 che riaprirono la stagione del rock nelle città italiane, dalla straordinaria stagione fiorentina degli anni ’80 e la mitica rivista Laboratorio Musica diretta da Luigi Nono, fino alle Feste della Musica e alle migliaia di concerti di tantissimi artisti che hanno trovato nella rete di circoli Arci un palco per esprimersi. Per questo il 20 ottobre organizziamo un incontro su come l’Arci ha promosso, attraversato, sostenuto la musica del nostro Paese e non solo, dall’anno della sua fondazione ai giorni nostri. Programma all'interno 


Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Ding, Dong! L'Arci chiede il sostegno all'accesso alla pratica musicale

cartolina---campagna-ding-dong-1.pngL’Arci chiede al Governo, ai Deputati e ai Senatori, di prevedere nella legge di stabilità misure di sostegno all’accesso alla pratica musicale. Ovvero la possibilità di detrarre dai redditi il 19% delle spese documentate per la frequenza di corsi di musica di bambini e ragazzi che hanno dai 5 ai 18 anni, per un importo non superiore ai 210 euro, così come avviene oggi per le attività di pratica sportiva.  Saper suonare uno strumento, saper ascoltare la musica, provare piacere nell’ascoltare musica, sono elementi fondamentali nella crescita delle persone. Leggi tutto...

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

«Più cultura = meno paura»


cultura.jpgStralci dell’intervento di Francesca Chiavacci, presidente nazionale Arci, in audizione il 17 ottobre alla Commissione Cultura della Camera nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulle buone pratiche della diffusione culturale. Leggi tutto....

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

L'intergruppo parlamentare contro il Ceta incontra le associazioni


folla-ceta.jpgOrmai da qualche settimana il Ceta, accordo commerciale tra Unione Europea e Canada per oltre il 90% è entrato in vigore, anche se in via provvisoria, dal momento che i Parlamenti nazionale degli stati membri della UE ancora devono esprimersi e se anche uno solo dovesse decidere di non ratificare il Ceta, il trattato sarebbe, di fatto, rigettato in tutta la UE. Leggi l'articolo di Filippo Sestito, coordinatore nazionale Arci Ambiente, difesa del territorio, stili di vita


Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

No al servizio civile obbligatorio

servizio-civile-universale-.jpg

La proposta del segretario del Partito Democratico, Matteo Renzi, «di pensare ad un mese di servizio civile obbligatorio» giunge dopo che, negli ultimi mesi, da più parti, si è evocata la reintroduzione di un obbligo di leva. Se siamo abituati a proposte ‘buoniste’, sarebbe da miopi negare che ci troviamo davanti anche proposte ‘nere’, ove l’obiettivo è il controllo educativo dei giovani da parte della forza politica che governa («basta con i soli diritti, apprendano i doveri») che nasconde l’effetto aggiuntivo della disponibilità di braccia per compiti ancellari alle forze armate e agli enti locali. Leggi l'articolo di Licio Palazzini, presidente nazionale Arci Servizio Civile

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Il Codice Antimafia va reso al più presto davvero operativo
Beni-confiscati-2.jpg

Con l’approvazione in via definitiva della Riforma del Codice Antimafia si chiude un ‘ciclo’ iniziato nel 2012 con la proposta di legge di iniziativa popolare Io riattivo il lavoro. Fu proprio quella mobilitazione, promossa dalla CGIL e sostenuta da Arci, Avviso Pubblico, Acli, Centro Studi Pio La Torre, Libera, Lega Coop e SOS Impresa che mise finalmente in moto una discussione politica fino a quel momento assente, incapace di comprendere la necessità di sostenere la ricollocazione nel circuito di legalità dei beni sottratti ai mafiosi, attraverso i sequestri penali e di prevenzione. Leggi tutto...


Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

image image image image image image image image image image image
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss