INTI-ILLIMANI CON GIULIO WILSON

IL GRANDE RITORNO DEGLI INTI-ILLIMANI CON GIULIO WILSON

PER SEI IMPERDIBILI CONCERTI IN TEATRO

VALE LA PENA TOUR

a sostegno dei diritti umani e a tutela dei migranti

ROMA BOLOGNA FIRENZE CARPI SALSOMAGGIORE TERME SASSARI

 

Ritrovarsi in teatro per cantare insieme musica di pace e di speranza, canzoni contro ogni forma di guerra.

 

Dal 13 al 20 marzo va in scena il Vale la pena tour: gli INTI-ILLIMANI saranno in Italia dal vivo con GIULIO WILSON, cantautore geniale dallo stile ricercato e demodè, per sei imperdibili appuntamenti live.

 

VALE LA PENA TOUR, in collaborazione con Amnesty International Italia, supporta la campagna di sensibilizzazione a sostegno dei diritti umani e a tutela dei migranti.

Gli Inti-Illimani, da sempre ambasciatori di pace, della resistenza contro le dittature e le ingiustizie, del patrimonio musicale dell’America Latina; hanno cantato e gridato forte il loro impegno civile contro le lotte di classe, in difesa della democrazia e del progresso, contro ogni forma di abuso, di repressione e di violenza.

In questa situazione drammatica che il popolo ucraino sta subendo e che il mondo intero sta vivendo, Jorge Coulón, voce degli Inti-Illimani, tiene a precisare: “Ancora una volta le situazioni non risolte o gestite male ci portano a una condizione estrema e inaccettabile di guerra, di invasione, di sopruso e di abuso contro le popolazioni indifese. Volevamo tanto fare questo tour, abbiamo sognato per molto tempo di tornare in Italia dopo il dilagare della pandemia; torniamo in un Paese che, come tutto il mondo, lotta ancora una volta per la pace, per il rispetto dei diritti umani, per il rispetto dei popoli, per la gente comune che vive del proprio lavoro e che non aspetta altro che poter lavorare, vivere, crescere e amare, condividere in pace. Speriamo che questi concerti siano un momento di incontro, per riaffermare i diritti delle persone, al di sopra dei giochi delle grandi potenze”.

 

Queste le date del tour scontate per i soci Arci:

 

“Per chi non si è arreso, per chi sente il dovere di esser migliore c’è una speranza infinita, si chiama vita” Vale la pena