Stay Free Festival

Concerti, spettacoli ed eventi ad ingresso gratuito con i circoli Arci Valle Susa

Concerto per la pace

Al circolo Umbrò alla vigilia della PerugiAssisi, Arci Perugia presenta il concerto del "Trasimeno Gospel Choir"

Il crowfunding per il Bibliobus dell'Arci

Si rimette in moto per raggiungere le popolazioni colpite dal sisma nel centro Italia il Bibliobus, la biblioteca itinerante nata a seguito del terremoto a L'Aquila. Abbiamo lanciato una campagna di crowdfunding per rendere possibile l'attività e far fronte alle spese. Info all'interno

Il 9 ottobre in Marcia per la pace

Il prossimo 9 ottobre la Marcia Perugia-Assisi, un appuntamento che si rinnova da oltre 50 anni sulla strada segnata da Aldo Capitini. All'interno l'appello per la PerugiAssisi 2016 e informazioni sulle attività e sulla mobilitazione Arci

Continuano le iniziative per le popolazioni colpite dal terremoto

L’Arci invita i propri soci e le proprie socie, le proprie basi associative presenti in tutto il territorio nazionale, ad attivare una raccolta di donazioni e fondi, anche cogliendo l’occasione delle tante manifestazioni estive ancora in corso. Dettagli all'interno

Il network Arci su Produzioni dal Basso

Il network dell'Arci su Produzioni dal Basso è lo spazio online dove i circoli e i comitati Arci possono raccogliere fondi per realizzare i propri progetti di promozione culturale e sociale. Scopri all'interno come far parte del network.

La campagna per il 5 e il 2XMILLE all'Arci

Dai all'Arci il tuo 5x1000 e il tuo 2x1000! Scegli la tua piazza! Una scelta consapevole, una scelta per agire insieme il cambiamento occupando una delle tante piazze dell’impegno sociale.

Sul sito www.5x1000arci.it informati sulle tante esperienze territoriali che sosterrai scegliendo di dare all'Arci il tuo 5x1000.

Continuano i campi e laboratori antimafia

Segui le attività sulla pagina facebook Campi della legalità

Image and video hosting by TinyPic



Prima giornata della Memoria delle vittime dell'immigrazione: sit in e flash mob a Roma
 

lampedusa-fiori.jpg

Il 3 ottobre di tre anni fa, 368 persone morirono annegate al largo di Lampedusa. Nel marzo di quest’anno il Parlamento ha approvato la legge che istituisce, in quella data, la Giornata della Memoria delle vittime dell’immigrazione. Questo 3 ottobre sarà dunque la prima Giornata. Il 3 ottobre a Roma l’Arci organizzerà un flash mob alle 11 davanti al Pantheon, per ricordare le migliaia di persone in fuga dai loro paesi, morte nella ricerca di un futuro migliore. Basta vittime di immigrazione, si aprano corridoi umanitari, si adottino politiche di vera accoglienza. Leggi tutto...


Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png


Dal 30 settembre al 2 ottobre il mondo si dà appuntamento a Ferrara


internazionale_a_ferrara.jpgTorna dal 30 settembre al 2 ottobreInternazionale a Ferrara, il festival di giornalismo organizzato dal settimanaleInternazionale, giunto alla decima edizione. Oltre 240 ospiti provenienti da 31 paesi e da 5 continenti per 250 ore di programmazione e 120 incontri. Filo conduttore di questa edizione è il coraggio: i grandi ospiti da tutto il mondo si interrogheranno su come rispondere con più diritti alla paura dell’altro, governare senza timori le nuove sfide e come costruire un nuovo patto di convivenza sociale. Leggi tutto...

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png


Fino al 10 ottobre si può partecipare al concorso per progetti e idee innovative per lo sviluppo associativo della rete Arci


lampadine_nude.jpg

E' stata prevista l’istituzione di un fondo finalizzato all’accesso per i circoli e le basi associative Arci al microcredito, per favorire l’avvio di progetti associativi innovativi. Il concorso si rivolge ai 114 Comitati territoriali Arci perché selezionino e candidino un intervento progettuale innovativo da realizzare da parte di un nuovo soggetto associativo o una base associativa già esistente cui verrà garantito un accesso facilitato al credito. Ogni progetto deve essere inviato entro il 10 ottobre. All'interno il regolamento completo, il modulo per la partecipazione e le informazioni sulle condizioni della linea di credito

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

 


Approda in Italia il 23 ottobre l'Odissea delle Alternative

TEASER-Odyss-Alternatives-VIGNETTE-768x432.jpgL’Odissea delle Alternative partirà il 10 ottobre da Barcellona. Sarà una flottiglia organizzata da associazioni, sindacati, movimenti delle due sponde del Mediterraneo. L’Odissea toccherà la Francia, l’Italia, la Tunisia, l’Algeria e arriverà in Marocco prima dell’inizio della COP22. In Italia l’Odissea arriverà il 23 ottobre, a Porto Torres. L’arrivo dell’Odissea sarà l’occasione per una festa popolare e un incontro degli attori delle alternative per il clima, la giustizia sociale, il lavoro, l’accoglienza, la pace. Continua all'interno


Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png


Siamo tutti il Sud di qualcosa


2325548-dogana_c.JPGL’attacco ai diritti dei cittadini italiani che lavorano in Svizzera, in corso da anni, si è manifestato in modo inequivocabile con il voto del 25 settembre nel quale il 58% dei cittadini ticinesi ha scelto la ‘prevalenza indigena’ nelle assunzioni. La questione è concreta, è sindacale, è di politica transfrontaliera, ma è soprattutto antropologica perché svela quanto profonda sia la trasformazione in atto nel cuore dell’Europa e come possano diventare maggioranza idee e, conseguentemente, norme che solo un decennio fa sarebbero sembrate impensabili. Leggi tutto...
 

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png Intervista al primo sindaco omosessuale che si è sposato in Italia

matrimonio_zinno.jpgNel 2015 è stato eletto sindaco di San Giorgio a Cremano a soli 35 anni, e nel 2016, precisamente lo scorso 24 settembre, ha raggiunto un altro importante traguardo: il matrimonio con Michele Ferrante, 35 anni, suo compagno di vita da 9 anni. Raggiungendo un altro primato: è stato il primo sindaco omosessuale a sposarsi in Italia. Ad officiare il rito, che si è svolto presso il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa a Portici, è stata Monica Cirinnà. Continua all'interno

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png


E' tempo di una buona legge sul testamento biologico


TYP-391150-3357101-testamento-biologico-g.jpgÈ sconfortante constatare che i media si occupano di ‘fine-vita’ solo per dar notizia di qualche raro caso di suicidio assistito in Svizzera o, come recentemente, per riempire di pagine e pagine i quotidiani nazionali sul caso, del tutto eccezionale, del giovane belga che ha ottenuto l’eutanasia. Per di più è doppiamente sconfortante leggere le tante errate informazioni. Pare che non si possa parlare di ‘fine-vita’ senza evocare la parola  ‘eutanasia’.  Ma non basta, si va oltre, e questo è intollerabile, si usa la parola eutanasia per indicare la sospensione di terapie. Leggi tutto...


Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

image image image image image image image image image image image
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss