Consiglio nazionale Arci del 27 ottobre: gli ordini del giorno

Aiutiamo la cooperativa “Lavoro e non solo” vittima di un furto

Al danno economico si aggiunge la preoccupazione per il rallentamento dei lavori ai vigneti coltivati sui terreni confiscati

Nella notte tra sabato e domenica scorsi la cooperativa Lavoro e non solo ha subito un grave furto. 
Dal capannone di Canicattì sono stati rubati i trattori, il camion e gli attrezzi che servono per lavorare i vigneti coltivati su terreni confiscati alla mafia.

Al danno economico, che è ingente, si aggiunge la preoccupazione per il rallentamento dei lavori ai vigneti proprio nel periodo più importante per la produzione dell’uva.

La cooperativa, nata negli anni ’90 su iniziativa dell’Arci, da anni gestisce alcuni terreni confiscati ai mafiosi, dando lavoro a diverse persone e ospitando da maggio a ottobre i campi della legalità promossi dall’associazione.

Al presidente della cooperativa, Calogero Parisi, ai soci e a tutti i lavoratori va la nostra solidarietà con l’augurio che tutte le attività possano riprendere al più presto.

Per questo invitiamo a sottoscrivere sul conto corrente della cooperativa:
COOPERATIVA LAVORO E NON SOLO
iban: IT05 B050 1804 6000 0001 1178 985 – bic: CCRTIT2T
presso BANCA POPOLARE ETICA – FILIALE DI PALERMO