Consiglio nazionale Arci del 27 ottobre: gli ordini del giorno

AzioniSolidali, le notizie di Arcs

Workshop fotografico in Senegal

Dal 2007 Arci e Arcs promuovono e organizzano workshop tenuti dal fotografo Giulio Di Meo con l’obiettivo di avvicinare giovani (e meno giovani) italiani a determinate realtà e problematiche attraverso la fotografia sociale.

La prima proposta del 2019 sarà un viaggio fotografico nelle aree urbane e in quelle rurali del Senegal, muovendoci sui passi delle attività e dei progetti di Arcs e delle popolazioni che le vivono e le attraversano, scegliendo a volte di allontanarsene ma anche di restarvi e costruire un nuovo immaginario di quei luoghi, una narrazione alternativa a un percorso che sembra già segnato.

Il workshop si concentrerà in particolare nel dipartimento di Linguère, ovvero nelle polverose distese del Sahel che precedono il deserto del Sahara ai confini con il Mali e la Mauritania. Sono i territori delle popolazioni Poeuls, nomadi dediti alla pastorizia che trovano in quella provincia una delle mete dove sostare nei periodi di agosto e settembre per rifocillare i loro animali approfittando della corta stagione delle piogge estive, prima di tornare a seguire le nuvole verso nuovi pascoli. In questo contesto arido e apparentemente poco ospitale, storicamente contraddistinto dalle migrazioni – interne, regionali e transnazionali – Arcs sta lavorando per creare nuove opportunità per la popolazione residente, attraverso la creazione di impiego, il contrasto alla desertificazione e lo sviluppo di microimprese sostenibili con tecniche innovative, garantendo l’inclusione socio-economica in particolar modo per donne e giovani.

L’obiettivo del workshop è dunque quello di raccontare per immagini questo percorso, narrando soprattutto l’impegno e la soddisfazione che portano i successi del proprio lavoro nei contesti rurali che ai giovani oggi risultano meno attraenti, introducendo anche nuovi strumenti di comunicazione che permettano di avere uno sguardo diverso e profondo sulle realtà che si attraverseranno.

Partenza dal 25 febbraio al 5 marzo 2019. Scadenza iscrizioni 11 gennaio 2019. La quota di partecipazione è di 1800 euro e comprende viaggio aereo da Roma a Dakar, vitto, alloggio, assicurazione, spostamenti interni e ogni altro costo inerente l’organizzazione del workshop.