Un desiderio di moltitudine

La campagna per il 65esimo anniversario dell'Arci

"Un desiderio di moltitudine" è lo slogan che abbiamo scelto per la campagna di comunicazione dell’Arci per il suo 65esimo anniversario.

L’obiettivo del progetto di comunicazione è raccontare il momento straordinario in cui ci troviamo, cercando di rappresentare la domanda di relazione e cambiamento, e allo stesso tempo stimolandola, attraverso un linguaggio semplice ma evocativo, e un disegno della comunicazione capace di coniugare una forte contemporaneità con i valori e le idee alla radice del progetto di Arci.
Il messaggio principale della campagna parla sia della ragione per cui è nata Arci, sia del sentimento che ci spinge a dare vita e frequentare spazi di aggregazione, socialità, inclusione e produzione culturale: “un desiderio di moltitudine”.

L’utilizzo dell’articolo indeterminativo “un” fa riferimento alle differenti individualità che attraverso la leva del desiderio danno collettivamente vita a un movimento crescente.

La parola “desiderio” (la cui etimologia significa “in assenza di astri” o “mancanza di stelle”) ci parla di una tensione emotiva, di una mancanza che crea una “domanda”, innescando l’azione.

La parola “moltitudine” è una parola che ha una valenza duplice: ci parla del sentirsi parte di qualcosa, di riconoscerci in una pluralità, di provare un senso di appartenenza; allo stesso tempo fa riferimento alla relazione con l’alterità, all’incontro e al confronto.

La campagna di comunicazione è realizzata da  FF3300, agenzia multidisciplinare specializzata in comunicazione istituzionale e politica, con una peculiare esperienza nella promozione di progetti culturali.