Consiglio nazionale Arci del 27 ottobre: gli ordini del giorno

La pericolosa relazione tra migrazione, sviluppo e sicurezza per esternalizzare le frontiere in Africa

di Sara Prestianni

Il caso di Sudan, Niger e Tunisia

Scarica
31 luglio 2018

Le  conseguenze negative del pericoloso intreccio tra migrazione, sviluppo e sicurezza nell’esternalizzare le frontiere in Africa. Il caso Sudan, Niger e Tunisia in un rapporto redatto da Sara Prestianni che si è recata nei tre paesi e ha raccolto significative testimonianze.  Considerati partner dell’Europa e dell’Italia, sovvenzionati abbondantemente perché blocchino i migranti che intendono muoversi verso l’Europa, con questi paesi sono stati anche stretti accordi per i respingimenti di massa, nonostante il divieto delle convenzioni internazionali.