Consiglio nazionale Arci del 27 ottobre: gli ordini del giorno

Fino al 6 agosto Revolution Camp a Montalto Marina

Si chiama Revolution Camp il più grande villaggio studentesco dell’estate partito il 25 luglio e che si concluderà il 6 agosto con le ripartenze delle centinaia di studenti che affolleranno la pineta di Montalto Marina, in provincia di Viterbo.

«Siamo molto soddisfatti del programma che siamo riusciti a mettere in piedi per questa settima edizione del Revolution Camp: inizieremo il 27 luglio la serie di dibattiti serali con il tema delle migrazioni e dell’inclusione e sarà con noi Francesca Chiavacci, presidente dell’Arci – dichiara Elisa Marchetti, coordinatrice nazionale dell’UDU – Si aggiungeranno a partire dal 29 luglio anche i nostri partner di Arcigay Giovani con lo Youth Pride Camp, dedicato alle tematiche LGBT+».

Prosegue Giammarco Manfreda, coordinatore nazionale della Rete degli Studenti Medi: «Parleremo il 27 della questione meridionale con Peppe Provenzano vice direttore Svimez; il 28 pomeriggio avremo con noi Erri De Luca che racconterà la sua esperienza a bordo delle navi di soccorso nel Mediterraneo e la sera ci confronteremo con il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Il 29 parleremo delle famiglie arcobaleno assieme al segretario nazionale di Arcigay Piazzoni e alla presidente di Famiglie Arcobaleno Marilena Grassadonia. Il 30 luglio analizzeremo assieme al portavoce di Amnesty International IT Riccardo Noury la violenza verbale dell’ultima campagna elettorale per le politiche e nel tardo pomeriggio avremo con noi il direttore dell’Espresso Marco Damilano che ci parlerà, a 40 anni dai fatti, del caso Aldo Moro. Il 31 parleremo di come il movimento del 68 abbia cambiato il corso della storia con un protagonista del movimento trentino, Marco Boato e il giornalista di Repubblica Concetto Vecchio».

Continua Elisa Marchetti: «Il 1 agosto apriremo lo sguardo all’Unione Europea e al suo ruolo nello scacchiere geopolitico mondiale con Nathalie Tocci direttrice dell’Istituto Affari Internazionali, Massimo D’Alema, presidente della fondazione Italianieuropei, l’europarlamentare Brando Benifei e la portavoce dell’Associazione ONG Italiane Silvia Stilli. Il 2 agosto invece Susanna Camusso, segretaria generale CGIL e il prof. Gianfranco Pasquino si confronteranno sull’importanza delle organizzazioni di massa nell’epoca dell’individualismo in cui viviamo. Il giorno seguente abbiamo in programma un dibattito organizzato assieme alla Gioventù Federalista Europea sulle prospettive dell’UE, assieme a Fausto Durante del comitato esecutivo CES e Patrizia Pozzo di Diem25.

Infine, il 4 agosto discuteremo del ruolo della comunicazione in politica assieme a Dino Amenduni dell’Agenzia Proforma, Lorenzo Bianchi di VICE e Giulia Blasi, scrittrice, giornalista e conduttrice radiofonica». Il Revolution Camp ospiterà anche due cineforum aperti al pubblico e gratuiti: il 29 sarà proiettato Il giovane Karl Marx di Raoul Peck e il 31 ci sarà una delle prime italiane di Iuventa alla presenza del regista Michele Cinque. Ci sarà anche tanta musica, con Cimini, Willie Peyote, MYSS KETA, Frah Quintale e il rap di Claver Gold.

Info: www.revolutioncamp.it