Consiglio nazionale Arci dell'8 e 9 settembre: guarda le registrazioni dei lavori

History Camp 3.0, giovani in viaggio tra passato e presente

Dal 20 al 25 agosto a Montefiorino il campo per giovani soci Arci sulla storia del Novecento e la cittadinanza responsabile

Un viaggio tra passato e presente che, attraverso conferenze, trekking, laboratori, musica e incontri, fornirà ai giovani partecipanti gli strumenti per diventare cittadini europei attivi e responsabili.

Dal 20 al 25 agosto torna History Camp, giunto alla terza edizione, campo residenziale di approfondimento sulla storia del Novecento e la cittadinanza responsabile a Montefiorino, che quest’anno avrà come tema Oltre i confini: le vie della migrazione.

Sempre per sostenere i giovani, Arci Modena dal 2 luglio lancerà un crowdfunding sulla piattaforma Produzioni dal Basso, il cui ricavato servirà a cofinanziare il progetto consentendo così di mantenere una quota di partecipazione popolare. History Camp 3.0 è organizzato da Arci Modena, Arci Regionale Emilia Romagna, Arci Reggio Emilia, Arci Ravenna e dal Museo della Repubblica di Montefiorino e della Resistenza Italiana, con il patrocinio delle province di Modena e Reggio Emilia, dei comuni di Montefiorino e Palagano e dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, con il contributo della Regione Emilia Romagna e in collaborazione con Anpi Modena, Anpi Reggio Emilia, Istituto Storico di Modena, Istoreco, Associazione Amici del Museo di Montefiorino, Master in Public History e Laboratorio di Storia delle Migrazioni di Unimore e Idea Natura.

Per informazioni sul programma e sui costi: www.arcimodena.org, scrivere a lenzotti@arci.it o chiamare lo 0592924711

Anche quest’anno Arci nazionale offrirà delle borse di studio per sostenere la partecipazione di presidenti e dirigenti associativi under 35 che andranno a coprire l’intera quota di iscrizione.

Di seguito le testimonianze di alcuni di loro

SOFIA MALAGGI, circolo Arcipelago Cremona e componente consiglio direttivo Arci Cremona

Sono Sofia Malaggi, ho 31 anni e abito a Pessina Cremonese, un piccolo paese nella campagna cremonese.

Frequentatrice da anni del Circolo Arci Arcipelago di Cremona, sto svolgendo il mio terzo mandato come membro del consiglio direttivo del circolo, il secondo in qualità di Segretario. Da questo anno sono inoltre entrata come membro del consiglio direttivo nel Comitato territoriale di Arci Cremona. Le attività che svolgo in entrambi i ruoli sono principalmente quelle legate a progettazione e alla ricerca di costruzione di reti con le altre organizzazioni del territorio; per la mia storia personale e professionale da tempo infatti sono inserita nella realtà dell’associazionismo cremonese.

Questo anno sarà la mia seconda partecipazione al History Camp: la storia contemporanea, gli studi sociologici da sempre sono stati una mia passione personale, diventata campo di studio e trovo che rivestano una enorme importanza nella comprensione del mondo odierno e un importante strumento nello sviluppo di strategie. Questa doppia valenza ha fatto sì che lo scorso anno, visto anche il mio ruolo in Arci e in altre associazioni quali Anpi, abbia deciso di partecipare al Camp, questo anno ancora più motivata dall’esperienza positiva che ho avuto il piacere di provare. Questo anno inoltre uno dei temi che verrà affrontato e approfondito è quello delle migrazioni, tema sul quale sto cercando di impostare la mia professione.

Un aspetto non meno importante che ho potuto sperimentare lo scorso anno e che vorrei tanto provare di nuovo, è la conoscenza di persone con i miei stessi interessi, con i quali ancora ora sono in contatto e con cui lo scambio reciproco di informazioni e conversazioni è frequentissimo.

 

ANTONIO MELCORE, presidente circolo Arci Community HUB Brindisi