Consiglio nazionale Arci del 27 ottobre: gli ordini del giorno

300.000 firme per chiedere “Mai più fascismi”

La campagna di raccolta firme ha coinvolto negli scorsi mesi tanti circoli e comitati Arci

Sabato 2 giugno si terrà a Bologna, presso Palazzo Re Enzo, in piazza del Nettuno, l’appuntamento di chiusura di MAI PIÙ FASCISMI, la campagna di raccolta firme che ha coinvolto negli scorsi mesi tanti circoli e comitati Arci.

L’iniziativa promossa dal Coordinamento Mai più fascismi  (Acli – Aned – Anpi – Anppia – Arci – Ars – Articolo 21 – Cgil – Cisl – Comitati Dossetti – Coordinamento Democrazia Costituzionale – Fiap – Fivl – Istituto Alcide Cervi – L’altra Europa Con Tsipras – Libera – Liberi e Uguali – Libertà e Giustizia – Pci – Pd – Prc – Uil – Uisp) è  partita agli inizi di febbraio, chiedendo la messa al bando di organizzazioni neofasciste o neonaziste e l’esclusione dalle liste elettorali di quelle organizzazioni e sigle che si richiamano a quelle ideologie.

Nel corso della conferenza stampa che si è tenuta per presentare l’evento del 2 giugno a Bologna è stata data comunicazione del risultato raggiunto: 300.000 il numero delle firme pervenute al comitato promotore, un dato ancora non definitivo che, a causa dei tempi tecnici di spedizione, non conteggia i moduli compilati nel rush finale degli ultimi firma days promossi nel week-end del 26 e 27 maggio.

Un risultato raggiunto anche grazie alle quasi 200 iniziative territoriali e alle 130 sedi fisse messe a disposizioni dall’Arci per la promozione della campagna, una grande prova di mobilitazione promossa in molti casi in stretta sinergia con altre sigle antifasciste e antirazziste presenti sul territorio.

Sono infatti molte le situazioni che, nel corso di questi mesi, hanno visto la creazione, dove mancavano, di veri e propri coordinamenti territoriali antifascisti che proseguiranno la loro opera di vigilanza anche nei prossimi mesi, continuando a dare voce alla maggioranza di cittadini italiani che chiedono il rispetto della nostra Costituzione e dei suoi valori.

Il 2 giugno a Bologna interverranno, tra gli altri, la presidente nazionale Arci Francesca Chiavacci e la presidente nazionale Anpi Carla Nespolo.

Sarà un momento importante per fare il punto sulla lotta ai vecchi e nuovi fascismi assieme alle più grandi organizzazioni sociali del paese e per rilanciare l’impegno delle 23 sigle che hanno promosso la campagna MAI PIÙ FASCISMI con l’annuncio di nuove iniziative e mobilitazioni che avranno luogo nei prossimi mesi.