Consiglio nazionale Arci del 27 ottobre: gli ordini del giorno

Il dolore dell’Arci per la morte di Stefano Rodotà

Con la morte di Stefano Rodotà perdiamo uno dei più importanti studiosi e interpreti del pensiero giuridico italiano ed europeo. Protagonista non solo della cultura giuridica ma anche della vita politica italiana.

Grande intellettuale e militante appassionato, lo abbiamo avuto al nostro fianco in tante battaglie democratiche e civili.

Uomo mite e gentile, come sanno essere solo coloro dotati di grande umanità unita a una profonda cultura.

Anche per questo era bello starlo ad ascoltare.

Ci ha fatto comprendere che cos’è e perché il Diritto è importante nella vita di ciascuno di noi. Ha difeso con passione e acuta intelligenza le istituzioni democratiche e la nostra Costituzione, valorizzando e promuovendo le iniziative della società civile volte a sviluppare la democrazia.

Caro Stefano, porteremo sempre con noi il tuo ricordo e i tuoi insegnamenti.

Roma, 24 giugno 2017