Consiglio nazionale Arci del 27 ottobre: gli ordini del giorno

‘Lazio Creativo’, i progetti Arci e Ucca premiati tra le eccellenze regionali

Lo scorso 13 febbraio è stato presentata, nella cornice dell’hub culturale WeGIL, la nuova edizione del volume Lazio Creativo 2018. La premiazione relativa al contest 100 storie di creatività del Lazio, promosso dalla Regione, ha gratificato i  progetti e i talenti under 35 più innovativi e interessanti del territorio. Tra questi siamo orgogliosi di annoverare due tra le nostre realtà più attive e qualificate, l’efficientissimo staff della redazione di Opere Prime (Roma) e l’Associazione Universitaria per la Cooperazione e lo Sviluppo, che da oltre 20 anni propone nel viterbese una rassegna itinerante tesa a sviluppare una coscienza critica indispensabile nell’osservazione e nella decifrazione della realtà.

Di seguito, le motivazioni degli importanti riconoscimenti stilati dai curatori della sezione ‘Cinema’.

Opere prime

Un magazine dedicato agli esordi, con l’obiettivo di colmare il gap tra artisti emergenti e produzioni cinematografiche

Una sfida stimolante: provare a cambiare l’approccio al mondo del cinema, rendendolo più immediato, sia per gli autori che cercano l’attenzione delle produzioni cinematografiche sia per il grande pubblico che ora ha l’opportunità di conoscere le realtà emergenti della settima arte.

 

È così che nel 2016, l’associazione romana Road To Pictures Film fonda Opere Prime, un magazine cinematografico dedicato al mondo degli esordi italiani e internazionali che – attraverso interviste, recensioni, curiosità e molto altro – crea una connessione tra il mondo degli autori emergenti e quello delle grandi produzioni cinematografiche. Farsi notare in questo ambiente non è facile e spesso i fondi per le piccole produzioni sono scarsi.

I ragazzi di Road To Pictures Film conoscono bene il settore; sono tutti operatori già inseriti nell’ambiente o studenti di cinema, ognuno con le sue competenze e le sue diversificazioni ma con un obiettivo comune: valorizzare il talento di giovani autori emergenti.

Per questo, dopo l’esperienza già ben avviata di Opere Prime, Road To Pictures Film ha creato un’altra occasione di incontro, per rendere tangibile l’avvicinamento tra artisti e produzioni: si chiama Pitch in the day, ed è il più grande speed date del nostro Paese in cui gli autori esordienti hanno la possibilità di incontrare i grandi produttori italiani e proporre nuove storie e nuove idee. L’intuizione di Pitch in the daysi è rivelata da subito vincente: grazie a questi incontri, sono già in fase di lavorazione diverse opere cinematografiche di lungometraggio. Col suo lavoro, la Road To Pictures Film dimostra che il mondo del cinema è ancora una fucina di idee e talenti innovativi. Basta saperli portare alla luce.

Info: opereprime.org | info@opereprime.org

Immagini dal sud del mondo

La rassegna di AUCS Onlus è un viaggio cinematografico: il mondo può essere visto e interpretato da diverse angolazioni

Sin dalla sua fondazione nel 1986, l’Associazione Universitaria per la Cooperazione e lo Sviluppo Onlus (AUCS) si è occupata di cooperazione internazionale e sviluppo rurale. Può contare sul contributo di professionisti con esperienze lavorative nel campo socio-antropologico e della cooperazione, nella produzione audiovisiva e fotografica, finanche nella formazione agraria. Eterogeneità di competenze che ha spinto l’associazione a convogliare gli sforzi in un canale comunicativo – il Cinema – da sempre in grado di offrire un punto di vista inedito a tematiche anche delicate. L’idea alla base del progetto è proiettare corti e film di registi di terre lontane con lo scopo

 

di mostrarne la realtà sociale, economica e culturale senza il filtro dei nostri pregiudizi.

Il principale obiettivo della rassegna è suscitare nello spettatore attenzione e al tempo stesso svilupparne la coscienza critica nei confronti di realtà culturali, geografiche e politiche lontane. Questo proponendo pellicole di registi africani, asiatici e sudamericani o di autori italiani ed europei, anche indipendenti. Ne viene che, oltre ad aprire finestre su mondi di immagini e di registi spesso in ombra rispetto ai grandi circuiti di distribuzione, AUCS riesce ancora a sorprendere lo spettatore attraverso un mezzo fuori dal tempo, il cinema, instaurando un rapporto empatico attraverso realtà lontane che, d’improvviso, avvertiamo vicine.

Un aspetto non da poco, oggi che abbiamo il mondo alla portata di un click ma difficilmente abbiamo la curiosità o la motivazione per avventurarci fuori dai social. «Ci teniamo a offrire elementi in grado di rendere Immagini dal sud del mondo unica nel suo genere. Passione, costanza e una particolare attenzione alla ricerca estetica accompagnano il nostro lavoro e lo contraddistinguono».

Info: aucs.it-ismcinema.it | info@aucs.it