La Memoria ad Alta Voce

La memoria ad alta voce, lettura ad alta voce, dal libro
Se questo è un uomo, di Primo Levi, In occasione del centenario della nascita. (31 Luglio 1919, Torino).
Il Video documenta la performance di Teatro Urbano pensata per dare risalto alla Memoria del 900.
L’ Azione scenica si è realizzata presso la stazione ferroviaria di Cesena, che ben si presta come scenografia urbana a dare risalto alle parole del libro.

Una regia teatrale che vuole stimolare un dibattito culturale gentile, coinvolgendo il passeggero attraverso la mediazione teatrale in una relazione fatta di parole che vanno a ripetersi nel luogo e nella mente cercando di rimembrare perchè:
“se comprendere è impossibile, conoscere è necessario” P.Levi

Veri protagonisti del progetto sono stati i cittadini, che hanno aderito alla chiamata pubblica, partecipando ad un percorso laboratoriale di preparazione all’evento: una presa in carico coraggiosa della vita nella sua bellezza e nel suo dolore attraverso il corpo e la voce.

“ Un azione drammaturgica che mi piace definire gentile: così come le gocce d’acqua scalfiscono goccia dopo goccia la roccia, così le nostre parole vogliono entrare nella mente dei passeggeri che si trovano a transitare in stazione, ascolteranno una dopo l’altra le diverse parole declamate ad alta voce.” Fabiola Crudeli

Il Progetto è stato realizzato in collaborazione con il Gruppo FS Italiane, gode del patrocinio del Comune di Cesena e beneficia del cofinanziamento della Regione Emilia Romagna all’interno del bando “Memoria del Novecento.Promozione e sostegno alle attività di valorizzazione della storia del Novecento”
info@compagniafuoriscena.it