Consiglio nazionale Arci del 27 ottobre: gli ordini del giorno

Sosteniamo il Festival internazionale ‘Città e Città’ a Modena

drama1.pngCittà e Città è un festival internazionale di teatro e danza, nato a Modena nel 2014, che punta a far emergere il folto sottobosco di realtà artistiche indipendenti. È uno slow festival perché per 5 giorni il teatro rimane aperto dalle 10.00 alle 24.00 ma evita la bulimia di spettacoli.

Come in una piazza cittadina la gente si può fermare per una colazione, può visitare gli spazi, la sala proiezioni con i video portati dalle compagnie ospiti, leggersi un libro in cortile e la sera vedere uno o due spettacoli con compagnie provenienti da tutta Italia. Non c’è fretta nel teatro. Il teatro è qualcosa che accade se lo si aspetta, è un momento fugace e bisogna essere presenti per coglierlo. Il teatro non è come un video su YouTube o una serie tv, è frutto di una relazione, e il festival Città e Città ha sempre creato quelle relazioni che sono alla base di una comunità. La città fatta di mura contiene la città del teatro fatta di artisti professionisti che si confrontano tra loro e incontrano il pubblico.

drama2.pngLa nostra storia – Nei primi anni ‘90 iniziava la sua attività Cooperativa Drama Teatri, poi sono cambiate le persone e i luoghi, si sono attraversati momenti duri fino al 2014 quando l’Associazione Artisti Drama ha vinto il bando per gestire uno spazio a Modena. Magda Siti, Stefano Vercelli e Teri Weikel, i tre soci fondatori, vengono da percorsi di vita e di lavoro molto diversi che coinvolgono i più grandi protagonisti del teatro di ricerca italiano. Negli anni Drama ha saputo aggregare diversi giovani ed energie e oggi, oltre al Festival, gestisce una programmazione autunnale, diversi appuntamenti durante l’anno e organizza laboratori e workshop di teatro e danza per professionisti e per amatori.

Perché il crowdfunding – Proprio nella relazione sta il segreto di questa campagna di raccolta. Quest’anno vorremmo che il teatro diventasse frutto del sostegno di tutti voi. Lo sappiamo, da spettatori non si pensa quasi mai al lavoro organizzativo e gestionale che c’è dietro a quell’ora e mezza di spettacolo che si guarda comodamente seduti in sala. Ebbene, il lavoro è tanto e servono menti e braccia esperte per portarlo a drama3.pngtermine. Per questo chiediamo il vostro supporto economico e anche perché sapremo solo a fine luglio se avremo i fondi ministeriali per i quali abbiamo fatto domanda.

Dove andranno investiti i soldi raccolti – Durante l’anno il Drama Teatro deve far fronte a diverse spese, le attrezzature, le buste paga, le tasse SIAE, le bollette, l’affitto dello spazio di proprietà comunale e il festival Città e Città, per poter funzionare ha bisogno in primo luogo degli artisti ma anche del palcoscenico!

I soldi che verranno raccolti con la formula ‘prendi tutto’ andranno a pagare tutte le spese logistiche e organizzative.

È possibile dare il proprio contributo al progetto ospitato dal network Arci su Produzioni dal Basso al link:

http://sostieni.link/17167