Consiglio nazionale Arci del 27 ottobre: gli ordini del giorno

Terminate le selezioni delle 8 idee di impresa ad opera di ragazzi e ragazze titolari di protezione internazionale

Il finanziamento previsto dal progetto FAMI “Idee da coltivare” (promosso dall’Arci e co-finanziato dal Ministero dell’Interno attraverso il Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020) entra nel vivo erogando un contributo economico allo start up delle seguenti imprese:

  1. D. M. (Rifugiato del Mali) Impresa apicoltura. Civitavecchia
  2. A.R. (Rifugiata dell’Afghanistan) Edicola di giornali. Viterbo
  3. F.F. (Rifugiato del Gambia) e M. A. (Rifugiato della Somalia) Impresa di apicoltura. L’Aquila
  4. I.F. (Rifugiato del Gambia) Impresa agricola coltivazione grani antichi. L’Aquila
  5. S.M. (Rifugiato del Senegal) Impresa agricola. Caserta
  6. A.R.P. (Rifugiato della Nigeria) Negozio generi alimentari. Caserta
  7. S.M.A. (Rifugiato del Pakistan) Laboratorio sartoria. Caserta
  8. M.S.I.Y. (Rifugiato della Somalia) Negozio calzature maschili. Caserta

Vi diamo appuntamento il 20 dicembre a l’Aquila per la presentazione delle nuove imprese e per la promozione dei loro servizi e prodotti!

Saranno presenti rappresentanti delle Istituzioni che hanno sostenuto il progetto, i beneficiari vincitori della selezione, gli operatori del progetto e rappresentanti di imprese impegnate nei percorsi di integrazione di persone migranti.