Consiglio nazionale Arci del 27 ottobre: gli ordini del giorno

Una lettera al Presidente Mattarella per chiedere l’istituzione di un Ministero della Pace

Pubblichiamo stralci della lettera sottoscritta da varie organizzazioni, tra cui l’Arci

LogoMinisteroPaceORIZZ-300x62.pngNoi, presidenti delle organizzazioni promotrici e aderenti alla campagna Ministero della Pace, una scelta di Governo, scriviamo a Lei  signor Presidente, che è ‘custode’ dell’ordine Costituzionale e garante dell’Unità nazionale, sottolineando come l’articolo 11 della Costituzione – «L’Italia ripudia la guerra» – debba assumere il valore che gli è proprio, di forza vincolante e precettiva. Il Paese non può più continuare a sedersi vivendo della ‘rendita storica’ dei nostri padri costituenti, se vuole attuare a pieno quanto essi hanno voluto, non può più limitarsi alla difesa o repressione delle minacce alla pace e alla coesione sociale. Lo Stato ha bisogno di Istituzioni in grado di creare Pace e sostenere le organizzazioni sociali che ogni giorno costruiscono Pace attraverso un impegno costante per la promozione e difesa delle libertà fondamentali e dei diritti umani. Il Paese ha bisogno di adottare la nonviolenza come stile politico. Per questo chiediamo l’istituzione di un Ministero della Pace, con competenze sulla gestione positiva dei conflitti sociali, la Difesa civile non armata e nonviolenta, che riqualifichi le politiche dell’istruzione verso la promozione della pace, che promuova politiche di disarmo e di riconversione della produzione bellica, che dia concreta attuazione all’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. L’istituzione di un ministero della Pace risponde anche a precise esigenze di  giustizia sociale. È dunque una risposta innovativa al bisogno di sicurezza umana e di benessere. Da un sondaggio fatto, emerge che il 66% del campione intervistato sarebbe favorevole all’istituzione di un simile ministero. Per tutte queste ragioni, vorremmo che Lei considerasse e sollecitasse questa proposta negli incontri che avrà con le forze politiche in vista della formazione del nuovo Governo, affinchè la Pace possa diventare effettivamente una scelta di Governo.

www.ministerodellapace.org/sottoscrizioni