Visionarie per le donne afghane

Raccolta fondi per il diritto allo studio delle bambine afghane per le artiste e gli artisti afghani

Visionarie lancia la campagna raccolti fondi “Il Cinema e l’Audiovisivo italiani per il diritto allo studio delle bambine afghane, per le artiste e gli artisti afghani”, in collaborazione con Arci nazionale, ARCS, CoopCulture e Sapienza Università di Roma.

La situazione in Afghanistan è grave e pericolosa.
La riconquista del paese da parte dei talebani, avvenuta lo scorso 15 agosto, ha riportato le lancette dell’orologio indietro di 20 anni.
Oggi in Afghanistan le donne vedono nuovamente negati i principali diritti: sono escluse dalla vita politica e lavorativa e le più giovani in particolare non hanno più accesso all’istruzione e sono obbligate a matrimoni forzati.
Visionarie, con ARCS, ARCI e il corso Global Humanities dell’Università La Sapienza lancia la campagna raccolta fondi “il cinema e l’audiovisivo italiani per il diritto allo studio delle bambine afghane per le artiste e gli artisti afghani”.