Consiglio nazionale Arci del 27 ottobre: gli ordini del giorno

XVII Congresso nazionale: Ordine del giorno – Azzardopatia: la battaglia continua. un impegno per il futuro

Come Arci nazionale ci impegniamo:

  1. a livello simbolico, a partecipare attivamente, a partire dal 2019, alla Giornata nazionale contro il gioco d’azzardo, il 9 marzo, inserendola nei nostri calendari celebrativi;
  2. a porre in essere bandi, progetti e quant’altro sia in nostro potere per creare una strategia di dismissione delle slot machines (e congegni analoghi destinati al gioco d’azzardo) da parte dei nostri circoli;
  3. a stimolare immediatamente i regionali e i territoriali al varo di una moratoria sull’installazione di nuove slot nei Circoli Arci onde arginare la crescente marea nera che, complici le difficoltà economiche che spesso spingono i circoli a dotarsene, sta montando sempre più;
  4. alla valorizzazione dei circoli e dei territoriali che, per scelta etica e valoriale, da sempre hanno rifiutato di installare apparecchi per il gioco d’azzardo nei propri locali;
  5. entro il prossimo quadriennio, ad avviare e completare un piano di smantellamento dandosi come deadline la fine del presente mandato congressuale e stimolare ulteriormente i vari livelli associativi all’inserimento negli statuti, quale condizione indispensabile per ottenere e mantenere l’affiliazione dei circoli, il divieto di installazione di slot machine (e congegni analoghi destinati al gioco d’azzardo) all’interno delle loro strutture;
  6. a fornire, in partnership con Fondazioni, Associazioni ed Enti del Terzo Settore, risorse legali ed economiche per intraprendere la strada dell’etica e del contrasto alle azzardopatie;
  7. a chiedere alle istituzioni, in virtù di questi impegni, un maggior riconoscimento del valore sociale delle nostre strutture, con l’obiettivo di avere una tassazione più agevolata;
  8. a intraprendere un percorso per promuovere una legge che abbia come obiettivo finale l’eradicazione totale delle slot machines e del gioco d’azzardo dal nostro paese.